Proiezione del documentario LAVORO AD ARTE

Lunedì 1° maggio 2017 alle ore 12, Sponge ArteContemporanea presenta LAVORO AD ARTE, un documentario partecipato che ha coinvolto lavoratori, artisti ed imprenditori del distretto industriale di Pianoro. Intervengono Mili Romano, curatrice del progetto di arte pubblica Cuore di pietra, da cui il documentario prende spunto, e Mona Lisa Tina, artista coinvolta nel progetto.

In occasione del 1° maggio – la Festa dei Lavoratori in molti paesi del mondo – che ricorda le battaglie operaie e in particolar modo la conquista di un diritto ben preciso, l’orario di lavoro quotidiano fissato in otto ore, Sponge ArteContemporanea presenta presso lo Sponge Living Space (Casa Sponge) il documentario LAVORO AD ARTE con due proiezioni programmate nel corso della giornata, intervallate alle ore 13 da un pranzo condiviso. Tipico della nostra tradizione e delle inaugurazioni a Casa Sponge, il pranzo diverrà momento di condivisione e dialogo informale con Mili Romano e Mona Lisa Tina.

Arte e industria si incontrano in LAVORO AD ARTE, il documentario di Marco Mensa ed Elisa Mereghetti, che racconta il progetto di arte pubblica realizzato nella zona industriale di Pianoro, comune dell’area metropolitana bolognese. Il documentario è prodotto da Ethnos e dall’Associazione Cuore di Pietra, con il contributo dell’Emilia Romagna Film Commission e dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, e con il patrocinio del Comune di Pianoro.

LAVORO AD ARTE è stato realizzato con la partecipazione di numerosi artisti, lavoratori e imprenditori attivi nelle 32 fabbriche e attività artigiane di Pianoro e prende spunto dal progetto di arte pubblica Cuore di pietra, curato da Mili Romano, artista e docente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. Gli artisti (Rita Correddu, Mona Lisa Tina, Daniela Spagna Musso, Ambra Di Noia, Emilio Fantin, Anna Rossi, Andreco, Laura Bisotti e Simona Paladino, Jiang Guoyin, Thierry Weyd, Tao Yi e Sun Lian, Loop, Gabriella Presutto, Francesca Acerbi) in stretta relazione con gli abitanti, gli imprenditori e gli operai di molte fabbriche del territorio hanno creato installazioni temporanee e permanenti, attivando, fra aree urbane abitualmente distanti, uno scambio che ha permesso di cancellare, seppur temporaneamente, la separazione fra luoghi di vita e luoghi del lavoro. Al progetto di arte pubblica e al documentario hanno partecipato anche molti studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna che hanno seguito il laboratorio “Dalla rappresentazione all’azione”, di formazione alla progettazione di interventi negli spazi pubblici.

Dal 2005 il progetto di arte pubblica Cuore di pietra ha trasformato il comune di Pianoro in uno spazio di sperimentazione e in un laboratorio collaudato di arte pubblica relazionale e partecipativa. Le opere di Cuore di pietra, nate dall’incontro tra artisti e abitanti, sono disseminate nel paese in un percorso di sorprendenti incontri.
Dal gennaio 2014 il progetto ha concentrato la sua azione sul territorio produttivo della zona.
Il trailer del film è disponibile all’indirizzo: https://vimeo.com/ethnos/lavoroadarte-trailer.
Info: http://www.ethnosfilm.tv/ – www.cuoredipietra.it.

Ricordiamo inoltre che a Casa Sponge, fino al 14 maggio, è visitabile Secret Garden, la personale di Alessandra Calò a cura di Roberta Aureli, special guest Claudio Zorzi.

I Commenti sono chiusi

Iscriviti alla Newsletter!
Categorie
Archivi
Questo sito utilizza i cookies - This website uses cookies
OK