THE BUTTERFLY DREAM – KAZUO OHNO

4 agosto – 30 settembre

Pesaro, Scalone Vanvitelliano, Proartis

Pergola, Sponge Living Space

MACULA – Centro Internazionale di Cultura Fotografica, Proartis e Sponge ArteContemporanea, in collaborazione con la mc2gallery di Milano, con il sostegno del Comune di Pesaro e il patrocinio di Provincia di Pesaro Urbino e Regione Marche, presentano un grande evento dedicato al maestro e performer di danza Butoh, Kazuo Ohno, scomparso all’età di 103 anni nel giugno 2010: organizzato in concomitanza con la XXXIII Edizione del Rossini Opera Festival e con la IX Edizione di HangartFest, “The Butterfly Dream” si articola in un percorso che coinvolge più sedi espositive, allestite con opere fotografiche, rari documenti video, fotografie di famiglia dell’artista e manifesti originali degli spettacoli. Il programma delle mostre è arricchito da performance di teatro-danza e conferenze.

“L’incredibile avviene sotto i nostri occhi. Il piccolo corpo tormentato di vecchia bambola denudata, sopravvissuta a stento alle angherie di qualche generazione di bambini crudeli, il fragile, stanco e tragico Pierrot infarinato dimenticato nella cesta del burattinaio prende vita a fatica, dolorosamente. Una fiammella invisibile comincia a riscaldare e ad animare dall’interno la carne spenta, si espande e la muove suo malgrado, impone alle braccia di alzarsi, alle ginocchia di piegarsi, alla bocca di aprirsi. E da questo sforzo lentissimo, crudele, a poco a poco nasce il miracolo; la nostra percezione dilatata sembra aprirsi all’improvviso su di un altro mondo: un bocciolo che tenta di aprire i suoi petali gracili, un feto che scopre ed esplora con meraviglia il mondo acquatico che lo circonda, la vita che rinasce eternamente dopo la morte”. Così Eugenia Casini Ropa descrive l’arte di Kazuo Ohno nel bellissimo libro “Cent’anni di danza” (di Toshio Mizohata e Marie Perchiazzi, edizione Guaraldi, 2007). La studiosa, tra le più autorevoli nel campo della danza, sarà a Pesaro a settembre per una conferenza sul Butoh, nell’ambito degli eventi in rete proposti da MACULA, Proartis e Sponge.

Sponge ArteContemporanea ha fatto da apripista al progetto con un’opera video di Kazuo Ohno all’interno della mostra “Perfect Number”, inaugurata il 29 giugno presso Sponge Living Space (Casa Sponge). Allo Scalone Vanvitelliano di Pesaro, cuore dell’attività espositiva di MACULA, sarà invece possibile visitare da agosto una mostra con le foto dei più importanti nomi della fotografia giapponese, da Naoya Ikegami e Araki a Eikoh Hosoe, già legato al mondo del Butoh attraverso il rapporto con il fondatore del movimento, Tatsumi Hijikata (1928-1986). Hosoe, maestro della fotografia del XX secolo, realizzò lo splendido libro-opera “The Butterfly Dream”, presentato in Giappone in occasione dei 100 anni di Ohno e a lui dedicato, alla presenza del maestro e del figlio Yoshito Ohno che porta avanti la tradizione della danza Butoh. L’appuntamento allo Scalone per l’inaugurazione è sabato 4 agosto alle ore 18.00 muniti di bicicletta perché a seguire un gruppo di danzatori-performer accompagnerà il pubblico alla seconda sezione della mostra, in via Ponchielli, attraverso incursioni di danza urbana in coreografie di Marco Becherini: le performance partiranno da Piazza Del Monte per svilupparsi in via Branca, Piazzale Falcone e Borsellino, Parco Miralfiore, fino alla sede di Proartis. Tutti i partecipanti sono invitati a seguire la “Civic Perforformance” pedalando in un lungo cordone, ideale raccordo tra i luoghi della città, esplorati attraverso i linguaggi dell’arte. Le mostre presso Scalone Vanvitelliano e Proartis sospenderanno l’apertura il 23 agosto per riprendere a settembre ma nel frattempo il progetto sarà più che mai vivo. La tappa successiva è infatti il 31 agosto a Casa Sponge con la performance di Clio Gaudenzi: l’artista che viene da una lunga ricerca sul corpo, sviluppata attraverso l’esperienza di mimo a Berlino e le sessioni di lavoro con Claudio Misculin all’Accademia della Follia di Trieste e quelle con Emma Dante, presenterà uno studio ispirato a Kazuo Ohno.

Il 15 settembre riapertura delle sedi espositive a Pesaro ed inaugurazione di HangartFest, gran finale di questo lungo evento estivo, con la partecipazione di Sayoko Onishi – una delle più interessanti artiste del Butoh moderno – ed altri spettacoli di danza contemporanea, performance, videoproiezioni e conferenze.


THE BUTTERFLY DREAM – KAZUO OHNO
4 agosto – 30 settembre 2012

Luoghi:
Scalone Vanvitelliano, Piazza Del Monte / Via Della Maternità, Centro Storico, Pesaro Proartis, Via Ponchielli 87, Pesaro
Sponge Living Space (Casa Sponge), Via Mezzanotte 84, Pergola

Organizzazione:
a cura di MACULA – Centro Internazionale di Cultura Fotografica, Claudio Composti, Toshio Mizohata, Jack Fisher, HangartFest, Proartis, Sponge ArteContemporanea

In collaborazione con:
mc2 gallery, Milano – Kazuo Ohno Dance Studio, Japan – Canta Co. Ltd, Japan – Kazuo Ohno Archive – Università Alma Mater Studiorum Bologna,

Inaugurazione:
sabato 4 agosto, ore 18.00

Orari:
dal 5 al 23 agosto – Scalone Vanvitelliano, da mercoledì a domenica, ore 18.00/22.00; Proartis, da lunedì a venerdì, ore 16.00/20.00; Sponge Living Space su appuntamento. Chiuso dal 24 agosto al 14 settembre; riapertura sabato 15 settembre con inaugurazione HangartFest. Dal 15 al 30 settembre, da mercoledì a venerdì, ore 17.00/20.00; sabato e domenica, ore 11.00/13.00-17.00/20.00.
31 agosto – Evento speciale Sponge Living Space. 15-30 settembre – HangartFest, Festival della Scena Indipendente.

Con il patrocinio di:
Comune di Pesaro, Provincia di Pesaro e Urbino, Regione Marche

Si ringrazia:
UniCredit, Arredo cad, Pesaro Parcheggi, Pesonetto

Info:
www.spaziomacula.itwww.hangartfest.itwww.proartis.itwww.spongeartecontemporanea.net

Lascia un Commento

Iscriviti alla Newsletter!

Categorie
Archivi
ultimo testo critico
Articoli più letti
  • Non ci sono articoli